Prodotti fantastici e dove trovarli Terza Parte

Matite and Friends

Ebbene eccoci giunti alla terza ed ultima parte, della serie di articoli incentrati sui prodotti da me consigliati, chissà se ne corso dell’anno ci saranno aggiornamenti, è bene tener presente che nel mio laboratorio, ci sono così tanti prodotti da poter rifornire un piccolo negozio locale, per farla breve è possibile che venga creata una rubrica apposita, per parlare periodicamente di ‘Consigli per acquisti’, il mio obiettivo è quello di poter aiutare nella maniera più chiara e più semplie possbile, tutti coloro che vorrebbero avvicinarsi a questo mondo, facendo loro conoscere i prodotti migliori, che spesso non sono neanche i più costosi.

Prima di iniziare l’articolo ci tengo a precisare che non vengo pagata per scrivere questi articoli, sono un’artista freelance, in quanto tale scrivo di ciò che più mi aggrada e come mi pare.

Detto questo cominciamo

Matite Colorate

Questo è un mondo davvero sconfinato, a breve sriverò un articolo approfondito sull’argomento e ovviamente non appena sarò in grado girerò anche un video, per potervi spiegare al meglio di cosa stiamo parlando, al momento cercherò di fornirvi una mini guida alle matite colorate.

Una pregiata scatola in mogano con tesoro

Il sogno proibito di ogni bambino, sicuramente apprezzate da artisti di ogni epoca, ed età, non importa che tu sappia disegnare o meno, questo pregiato scrigno è in grado di sedurre chiunque, grandi e piccini.

Tornate alla ribalta negli ultimi tempi almeno qui in Italia, grazie alle famose Prismacolor, si è creato un vero e proprio boom per quanto riguarda questi preziosi fusti con mina colorata all’interno, ne esistono per tutti i gusti e anche con prezzi che oscillano da più o meno economico, fino ad arrivare all’olimpo delle matite colorate, per quanto mi riguarda fui conquistata da bimba e non me ne sono mai separata, semmai evoluta in qualità, e posseggo alcuni dei brand più prestigiosi seguite i link per poter osservare i prodotti da vicino.

Innanzitutto c’è da dire che esistono diverse tipologie di matite, questa differenza è data da diversi fattori, la tipologia, la destinazione d’uso, il legante e per quanto riguarda il prezzo ovviamente il grado di pigmentazione e le materie prime che possono essere più o meno pregiate, e dunque passiamo ad elencarli tutti brevemente.

Matite da studio in graphite: sono fusti che racchiudono bastoncini di graphite aventi diverse durezze, che servono per sfumare le matite tra di loro, a donare corpo e volume ai vostri bozzetti o per veri e propri lavori finali, sono racchiuse in questa categoria, i carboncini pressati, i gessetti e le sanguigne venduti spesso insieme in set denominati sketch.

https://www.momarte.com/prodotti-per-disegno-artistico/matite-grafite-per-disegno-artistico/matite-grafite-confezioni/graphite-set-lyra.html

Matite da studio colorate: Vendute separatamente (come tutto il resto), o in set più o meno grandi sono forse le matite più difficili da usare, poichè appunto destinate allo studio, di bozzetti, dotate di una mina dura o media, superpigmentata, e dal tratto estremamente preciso rappresentano senza dubbio lo strumento preferito, dai maestri dell’iperrealismo.

https://www.mondo-artista.it/derwent-matite-pastello-per-artisti-set.html

Matite morbide: qui iniziamo ad inoltrarci in un campo minato (avete capito il gioco di parole), dove ognuno ha la sua preferita, possiamo averle tutte le matite, averle di tutti i brand, con ogni tipo di legante, in confezioni più o meno grandi, in edizione limitata, costose o economiche ma vi garantisco che ogni artista, ha la sua preferita e anche la più odiata, siamo anche in tanti a possedere determinate matite anche solo per collezione, infatti nel corso degli anni ci sono stati diversi set in edizione storica, che vengono si acquistati ma che non vengono usati perchè appunto sono da collezione. Ogni brand ha un legante dverso e un range di colori più o meno simile, e si contendono il podio per la matita morbida migliore, in grado di sfumarsi al meglio, con la più o meno alta presenza di pigmento, in questo caso entriamo di diritto nel territorio delle matite morbide. Cosa rende questa tipologia tanto amate, l’alta sfumabilità del colore per ottenere un effetto seta su carta, per donare luci e contrasti degni di un Caravaggio, sono le più amate da artisti di ogni categoria e super amati da colori che realizzano illustrazioni di animali, facendo realmente delle fotografie a matita, andiamo ora a presentarle.

Prismacolor Premiere: Le più amate da chinque ma non da me, per quanto mi riguarda ho avuto il piacere di acquistarle, di provarle e di odiarle non una ma più volte, non riesco proprio a lavorarci e per questo motivo le ho regalate (in entrabi i casi), ma non stiamo qui a parlare di questo e lasciate che passi a presentarvele, queste matite fabbricate in Canada (non più), detengono uno dei primati fino a poco tempo fa riservato solo ai brand di fascia top, queste matite a dispetto dei loro concorrenti più prestigiosi, hanno un’elevata pigmentazione, una mina molto morbida e pastosa, resistenza sufficente alla luce, una mina molto fragile, e ben 150 colori, nella confezione però non è mai compreso nè il bianco nè i blender, bisogna acquistarli separatamente e per il prezzo che lo si paga non lo trovo giusto, parere mio eh.

https://www.amazon.it/Prismacolor-Premier-color-matita-impostato/dp/B000E23RSQ/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=prismacolor&qid=1581161175&sr=8-2

Con un prezzo davvero basso offre un buon rapporto qualità prezzo, il loro legante è la cera, apprezzate molto per la loro cprenza su fogli scuri e per il bianco superpigmentato, cosa che ho trovato veritiera ma nonostante questo, la scintilla non è scattata.

Derwent Coloursoft: ecco un brand di cui parlare per ore, la Derwent è un top brand che ha uno dei primati che solo Faber Castell supera, ovvero una delle aziende con il maggior numero di prodotti per disegno, all’attivo vanta matite morbide, matite di graphite, matite dure, matite da disegno, carbonici, matite acquerellabili, e matite a olio, di recente hanno lanciato sul mercato la versione set di acquerelli, su modello di un loro famoso set di matite acquerellabili tra le più pigmentate le Inktense, riscuotendo un notevole successo. Per quanto riguarda le Coloursoft le ho usate per tutto il 2019 e non mi hanno mai delusa, funzionano benissimo, e si integrano con tutti gli altri prodotti perfettamente, hanno una mina morbida, dal tratto setoso, si sfumano con molta facilità, potete sfumarle con gli sfumini, senza, a mezzo di olietti specifici che ovviamente vi mostrerò in un video apposito, ha un range di 72 colori che sono più che sufficenti per avere tutte le sfumature che volete, questo brand inoltre è famoso, sia per l’alta qualità dei pigmenti usati, l’eccezzionale luminosità e brillantezza, colori tutti sovrapponibili, per usare legname proveniente da foreste ecosostenibili, il legante di queste matite è la cera, e a dispetto di quel che si dice sono molto semplici da usare, molto più delle Prismacolor a mio avviso, vanta anche un prezzo non proibitivo, le matite di questa collezione è anche possibile trovarle sfuse, e il bianco è tra i più scriventi di questa categoria.

https://www.mondo-artista.it/derwent-coloursoft-matite-colorate.html

Derwent Procolour: stimate e amate dagli illustratori di botanica, iperrealisti e maestri dell’arte contemporanea le Procolour si piazzano di diritto tra le top, per quanto riguarda le matite colorate il loro legante è la cera, sono famose tra gli artisti per i loro colori vibranti, la pulizia del tratto, una matita infrangibile con un fusto di robusto legno, non di facile utilizzo si tratta infatti di una matita dalla mina dura, che offre un tratto ben definito, che si miscela perfettamente al fine da garantire una perfetta miscela tra le varie tonalità, un lavoro pulito e di grande impatto visivo, sembrerà di scrivere con olio su carta, è uno strumento che strizza l’occhio ai professionisti del settore, eh si anche loro sono sempre presenti sul mio tavolo da lavoro, mi hanno offerto prestazioni incredibili per tutto il 2019, provatele anche su carta colorata, o scura, per un risultato impeccabile vi consiglio, di fare loro la punta sempre e vi sbalordiranno senza dubbio, inoltre anche per le Procolour è previsto l’uso di sfumini, o di medium per pastelli, per facilitare la sfumatura oppure per dare un vostro tocco personale, alle vostre opere, con un costo non tra i più proibitivi, vantano forse il primato come matita colorata per professionisti, con il miglior rapporto qualità prezzo imbattibile.

https://www.mondo-artista.it/derwent-procolour-matite-colorate-in-valigetta-di-legno-72-pz.html

Derwent Lighfast: le nuove nate in casa Derwent sono le prime ed uniche matite del brand, aventi come legante l’olio. Realizzate con un robusto fusto di legno, sono dotate di una mina di media durezza, perfetta per linee precise, nette, pulite queste matita hanno una mina a base d’olio, e offrono una resistenza alla luce notevole, le opere realizzate con le lightfast, non sbiadiranno per almeno 100 anni, garantisce Derwent. Presentano colori intensi, vibranti, una qualità superiore anche data dai pigmenti usati per realizzarle, è un prodotto che guarda al settore dei professionisti, con un costo abbastanza alto sono disponibili in diversi set, il più completo presenta 72 colori.

https://www.mondo-artista.it/derwent-lightfast-set-di-matite-a-base-d-olio-100-resistenti-alla-luce.html

Caran D’Ache Luminance: ecco un altro brand che detiene numerosi record e riconoscimenti anche dal punto di vista ecologico, sto parlando del brand svizzero più conosciuto nel campo delle matite colorate e acqurellabili ovvero Caran D’Ache. I prodotti di questo brand sono realizzati in Svizzera, con materie di prima qualità e anche tra i più esclusivi dato anche l’entità del costo, qualità, storia ed eccellenza fanno delle Luminance sicuramente le matite morbide sogno proibito di molti appassionati del settore, per poterle avere ho dovuto attendere diversi anni, poichè il prezzo non era dei più economici, dopo molto tempo sono riuscita a fare mio un cofanetto contenente 76 matite colorate.

https://www.momarte.com/prodotti-per-disegno-artistico/migliori-matite-colorate-per-disegnare/confezioni-di-matite-colorate/confezione-matite-colorate-luminance-caran-d-ache.html

Le matite Luminance presentano una pigmentazione davvero elevata, intensa, brillante, mina morbida, facile da sfumare, in legno di cedro il cui legante è la cera, non presentano una difficoltà eccessiva nell’uso, ma dato il prezzo non economico per il set più grande consiglio se possibile di prendere un set più piccolo, in modo da poter apprezzare tutto il suo potenziale a piccole dosi.

Il consiglio dell’artista: provate le Caran D’Ache Luminance su carta scura resterete sbalorditi.

Faber Castell Polychromos: se 75-76- matite colorate per voi non sono abbastanza ma ne desiderate di più l’unico brand, che può vantare una collezione pressocchè smisurata in fatto di matite di legno pregiate, amate da designer, stilisti, ritrattisti, paesaggisti, illustratori professionisti e non di tutto il mondo, allora dobbiamo far scendere in campo sua eccellenza Faber Castell. Rinomata in tutto il mondo è il brand degli artisti che hanno segnato la storia dell’arte, dell’architettura e della moda, con un catalogo smisurato, avente all’attivo una delle industrie più produttive in fatto di matite con fusto in legno, sono sicuramente uno dei brand più famosi pe quanto riguarda questo settore. Avete detto matite colorate? Avete detto Faber Castell benchè molti dei brand visti finora abbiamo sviluppato diverse linee e tecnologie, nessuno di loro vanta la fama della Faber, onosciuta in tutto il mondo è stata resa celebre da designer e stilisti che usavano le sue matite le più famose Polychromos.

https://www.mondo-artista.it/faber-castell-polychromos-set-matite-colorate-in-astuccio-di-metallo.html

Con 120 colori all’attivo hanno pregiate mine morbide in cera, dotate di un tratto finissimo che conquistò il fu Karl Lagerfeld, hanno una caratterisca più unica che rara cera morbida come olio, senza essere eccessivamente pastosa, un tratto preciso e distinguibile, le matite Polychromos sono davvero le regine delle matite, colori altamente pigmentati, un robusto fusto in legno, un design d’impatto, elegante disponibili in astucci di metallo, oppure in pregiati cofanetti in mogano. Queste matite le uso abitualmente sono davvero incredibili.

Il consiglio dell’artista: provate queste e tutte le altre matite morbide citate, su carta Strathmore Smooth o Vellum le più lisce in assoluto.

Faber Castell Albrecht Durer: le matite acquerellabili tra le più pregiate, attualmente in commercio, vanta una cartella colori di ben 120 pezzi, e sono tutti disponibili in un unico set, sta a voi scegliere come sempre se preferire la scatola in metallo o in mogano, ovviamente è possibile prenderle anche separatamente, in set più piccoli e anche con un prezzo sicuramente inferiore, queste matite sono sempre in uso sul mio tavolo da lavoro, hanno una mina dura, un tratto preciso e definito, adatto per stendere una quantità di colore adeguata, creare fin dall’inizio sfumature, sovrapponibili e superpigmentate, il che non le rende di facile uso per chi è agli inizi. Sono matite acquerellabili, il che vuol dire che le si possono usare come un acquerello, basta stendere il colore e passare con un pennello umido, ma attenzione poichè dotate di una pigmentazione elevata, qui più che la gestione dell’acqua sarete chiamati a cimentarvi con la gestione del colore, le Albrecht Durer sono matite fantastiche, eccezionali, amate dai designer di tutto il mondo, per la loro grande qualità, realizzate con un fusto robuto di legno, proveniente da foreste ecosostenibili, garantiscono un’impugnatura molto comoda, fusto esagonale che non scivola dal tavolo, una mina dura anti spreco e una pigmentazione davvero alta.

https://www.mondo-artista.it/faber-castell-albrecht-duerer-set-matite-acquerellabili.html

La faber Castell è davvero il leader indiscusso in questo settore, anche se come abbiamo potuto vedere ci sono altri brand, in questo caso la Faber ha risposto alle esigenze del mercato realizzando della linea Albrecht Durer, anche set di gessetti acquerellabili, superpigmentati e adatti a stesure ampie di colore insieme a ovviamente tutto un corredo di pennarelli acquerellabili entrati già di diritto nella storia dei record per le vendite.

https://www.mondo-artista.it/faber-castell-albrecht-duerer-watercolour-marker-set.html

Il consiglio dell’artista: potete provare ad usare sia le matite acquerellabili, che quelle morbide, insieme ai famosi Copic oppure abbiandoli a qualunque altro pennarello alcolico, l’effetto vi piacerà, inoltre l’alcol contenuto all’interno dei pennarelli terranno a bada l’alta pigmentazione in entrambi i casi.

Il consiglio dell’artista: l’alta pigmentazione sia nelle matita a mina morbida, che nelle acquerellabili potrebbe rivelarsi un ostacolo, se non si ha una certa dimestichezza con il mezzo, a questo punto potrei consigliare di acquistare del brand che preferite, un set destinato agli studenti, sono più economici rispetto a quello per professionisti, hanno meno pigmento, sono più semplici da gestire, e potrete sperimentare a piacimento.

Il consiglio dell’artista: il mio è quello di usare della carta apposita, per le matite a mina morbida a mio parere, la carta liscia è la migliore, ma ci sono altre scuole di pensiero che suggerscono quella un po’ più ruvida, sta a voi scegliere secondo la vostra manualità ed esperienza, mentre per le matite acquerellabili non si discute la migliore è quella per acquerello, grana fina da 300 di grammatura.

Disponibili in set o da soli hanno una cartella colori che si espande ogni anno, la ditta aggiunge ogni volta colori particolari, che strizzano l’occhio all’arte contemporanea senza dimenticare la propria storia, l’alta qualità dei pigmenti unita ad un eccezionale rapporto qualità prezzo, fa di questi piccoli gioielli uno strumento indispensabile per ogni artista.

Questo articolo è stato scritto di mio pugno, e tutto ciò di cui ho parlato è stato usato nel corso del 2019, ma anche in passato, sono strumenti che conosco bene e di cui mi sento di poter parlare con una certa sicurezza. Ricordo a tutti che sono un’artista freelance, mi spiace di non aver potuto citare, o parlare di altri brand se non l’ho fatto è semplicemente perchè non sono solita scrivere di articoli che non uso, e di cui so davvero poco, non scrivo tanto per farlo e il mio non è un hobby, anche se lo fosse mi renderei solo ridicola e ipocrita, affermando cose di cui non posso essere certa.

Penso che abbiate notato, che non ho parlato di alcuni strumenti, che nomino spesso anche sui miei social, se non l’ho fatto è perchè li sto ancora testando e anche sono passati diversi mesi, vorrei parlarne in un articolo a parte.

https://www.momarte.com/

https://www.mondo-artista.it/

Bene spero di esser stata in qualche modo utile a chi sta cercando un set di matite, o anche solo di aver fornito qualche informazione in più, sulle matite ci torneremo più avanti, per il momento è tutto.

Ringrazio gli staff di Mondo artista e di Momarte, per avermi concesso il permesso di poter usare le foto all’interno dei loro shop, se ho potuto realizzare questo articolo è anche merito loro, grazie ragazzi a tutti voi.

Alla prossima

34 thoughts on “Prodotti fantastici e dove trovarli Terza Parte

  1. La mia amica e vicina di casa e un artista nel disegno, realizza dei capolavori solo con le matite, creando delle sfumature ecceIonali. Credo proprio che gli regalerò uns bella confezione di matite.

    Like

  2. Una mia cara amica fa dei disegni a matita che sono dei veri e propri capolavori, addirittura a volte li scambio per delle fotografie! mi sembra di averle visto usare proprio queste sai?

    Like

  3. mio nipote di soli nove anni è bravissimo a disegnare frequenta anche corsi di fumetto e per lui la scelta delle matite è fondamentale suggerirò a mia sorella questa marca

    Like

  4. Grazie per avermi chiarito molte cose, delle matite apparentemente uguali tra loro in realtà hanno caratteristiche molto diverse e utili per diversi scopi. Il tuo blog mi sta aprendo un mondo per me sconosciuto.

    Like

    1. Assolutamente ho molti amici che le adorano anche solo per hobby, anzi le più costose le ha una ragazza che conosco ma che non è una professionista, non ha nemmeno Instagram lo fa per hobby proprio

      Like

  5. Ho gli occhi che luccicano, niente stuzzica di più la mia fantasia artistica che sognare davanti a un bauletto pieno di matite colorate seprate in base alla tonalità di colore (certo, poi mi fermo là perché non so come usarle correttamente..) Magnifica carrellata, molto utile tra l’altro grazie!

    Like

  6. Adoravo le matite colorate da piccole e sapevo del fattore morbidezza ma molte altre cose mi sono nuove. Ti ringrazio come sempre per essere esaustiva nei tuoi post e farmi conoscere nuove cose.

    Like

  7. Da ex studentessa d’arte ho odiato i caran d’ache con tutta me stessa proprio non riuscivo a lavorarci…invece per me è il top la derwent assolutamente sono gli unici da avere e usare!

    Like

  8. una mia amca disegna per laoro e sono sicura che questo tuo articolo le potrebbeessere davvero utile per la ricerca del prodotto giusto e adatto alle sue esigenze

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Create your website at WordPress.com
Get started
%d bloggers like this: